Energia Pulita
Galateo dei confetti: quando si danno le bomboniere?

Galateo dei confetti: quando si danno le bomboniere?

7 novembre 2017

Uno degli aspetti fondamentali durante l’organizzazione di un matrimonio, una comunione o un battesimo è senza ombra di dubbio il conteggio degli ospiti che parteciperanno al nostro evento. In base a questo numero dovremo realizzare le bomboniere, oggetti immancabili in ogni ricevimento.

Le bomboniere sono dei piccoli cadeaux da donare agli ospiti per ringraziarli per la loro presenza al nostro evento. Di solito rispecchiano il tema della festa e sono uguali per tutti gli invitati, ad eccezione dei testimoni e dei genitori degli sposi. La bomboniera dei testimoni di matrimonio deve infatti differenziarsi dalle altre per ringraziare i testimoni per aver accettato di essere  garanti morali e legali di una nuova unione. In questo caso, la bomboniera dovrà essere speciale e avere anche un valore economico superiore. Le bomboniere sono sempre accompagnate dai confetti, gustosi dolcetti alle mandorle custoditi all’interno di sacchetti portaconfetti.

Quanti confetti si mettono nelle bomboniere?

Il confetto è un delizioso dolcetto da gustare alla fine di una cerimonia. In realtà i confetti hanno un forte valore simbolico e sono diventati nel tempo indispensabili durante i festeggiamenti dei nostri lieti eventi. Solitamente vengono riposti all’interno delle bomboniere e sono sempre presenti in numero dispari. La tradizione vuole infatti che all’interno dei sacchetti siano custoditi cinque confetti come simbolo di salute, fertilità, felicità, ricchezza e lunga vita.

Quando dare i confetti? Prima o dopo la cerimonia?

In occasione dei festeggiamenti di un lieto evento come il matrimonio vengono realizzate due tipi di bomboniere: una classica, da donare agli invitati del ricevimento e una più piccola, solitamente un sacchetto portaconfetti, da regalare ad amici e colleghi non invitati alla festa. Ma quando si danno le bomboniere?

La bomboniera classica viene donata dagli sposi alla fine del ricevimento, mentre per gli invitati che non sono presenti alla festa, viene recapitata, possibilmente personalmente, entro venti giorni dal matrimonio.

I sacchetti portaconfetti possono essere invece regalati prima del matrimonio, ma si consiglia anche in questo caso di aspettare i giorni successivi al ricevimento. Molti sposi infatti temono che regalando un pensierino prima della festa, anche i non invitati all’evento si sentano in dovere di far recapitare un regalo alla coppia. In caso di matrimoni intimi si potrebbe scegliere di allestire una piccola confettata in ufficio, in modo da rendere partecipi anche i colleghi non invitati a questo momento di grande gioia.

Confetti nascita: quando donarli?

La nascita di un figlio è sicuramente il momento più emozionante della vita. Ogni mamma non vede l’ora di condividere la gioia della nascita del proprio figlio con le persone più care. Anche in questo caso i confetti sono il dono perfetto per amici e parenti che vengono a trovarci all’ospedale o a casa nei giorni seguenti alla nascita. Per questa ricorrenza vengono solitamente realizzati dei piccoli sacchetti portaconfetti in rosa o azzurro, ma c’è anche chi sceglie di realizzare delle vere e proprie bomboniere. In entrambi casi si consiglia di aver già tutto pronto all’ottavo mese di gravidanza in caso di nascita anticipata. Confetti Crispo dedica all’evento più bello della nostra vita un’intera linea di confetti realizzati in rosa e azzurro e disponibili in tantissimi gusti. È il caso dei confetti Snob Nascita e dei Ciocopassion al cioccolato al latte ripieni al cioccolato bianco, ma per chi non volesse scegliere un solo gusto, la confezione Dolci Momenti è sicuramente la soluzione più adatta. Si tratta di una grande confezione che custodisce al suo interno quattro tipi di confetti: gli Snob, i Tenerelli, i Ciocopassion e i Krixi, confetti perfetti per rendere ancor più dolce questo emozionante momento della vita.

Ph. Il Fiocco Antonella Spanò